02 maggio 2007

vita bassa

l'insofferenza alle mode l'ho sempre reputata un sintomo di vecchiaia.
si possono prendere le distanze dalla moda in generale, nel senso che ritengo salutare lasciarsi influenzare solo marginalmente dalle tendenze, mi sembra che sia giusto aggiornarsi per non sembrare jurassici ma niente di più. chi si veste sempre all'ultimissima moda, sposando ogni ultima tendenza, fino nei dettagli, per me è privo di fantasia e personalità. però rifiutare la moda dicendo "quelli lì mi sembrano tutti scemi" è proprio da vecchi.
orbene .... la moda della braga a vita bassa proprio non ce l'ho fatta nemmeno a sfiorarla. una volta ho comprato un paio di jeans di quel tipo, li ho provati da in piedi (e come sennò) e tutto mi è parso sopportabile. trionfante, me ne sono andato a casa, li ho subito messi e, sentendomi supergiovane, mi sono seduto a tavola con mia moglie e i miei bambini. alla seconda forchettata mi sono interrotto perchè un refolo d'aria aveva rinfrescato le parti che amo avere calde e coperte. mi sono aggiustato con un piccolo sobbalzo tirando in su la braga. niente!. terza, quarta quinta forchettata, ormai l'arietta arrivava fino alle soglie della fessura dei miei amati glutei e orrore degli orrori, aggiustando, tirando, sobbalzando per coprirmi, ero riuscito solo a tirare su i boxer, che quindi spuntavano mostrando una tragica righetta rosa/celeste che faceva a pugni con la stoffa della camicia.
prima del secondo avevo già cambiato braghe.
in seguito ho fatto altre tre prove, perchè - mi sono detto - magari quella sera ero nervoso e si sa, quando il nervo è teso, si soffre tutto. niente, sempre fumate nere.
alla fine ho regalato 100 euro di braghe al mio amico danilo che forse ha i nervi più saldi, o le mutande più in tinta, di me.

che male c'è mi sono detto, questa moda non fa per me. fine. pace.

orbene (di nuovo) ... da quel giorno, incuriosito dal mio insuccesso ho buttato l'occhio sui giovani (quelli veri) ed è cominciato il supplizio. eh si perchè vedere il perizomino che spunta dalla braga bassa di una bella fanciulla ha il suo sporco fascino per noi (ormai) contemplativi, ma il problema è che poi l'abitudine ti porta a guardare sempre e allora ti becchi la cameriera balena con la braga bassa e una buzza orrenda che gli esce, oppure la segretaria culona del mio collega che s'è comprata la mutandina con la farfallina dietro ma date le proporzioni quella farfallina è grossa come un'aquila. poi ci sono le stressate con braga bassa e magliettina corta che passano il tempo a tirar giù una e su l'altra.... che vita. poi quelle con un po' di pelo sul coccige ...... ragazze ... oltre i baffetti dovete "passare" anche di lì, abbiate pazienza!! alcune poi esagerano e quando sono sedute gli vedi proprio la fessura delle chiappe ... beh, si potrebbe usare come porta penne, o porta ombrelli oppure posteggiarci la bici. vi assicuro che quello non è per niente sexy.
infine i ragazzini con le mutande firmate (false) che per farle vedere fanno scendere la braga fino alle cosce e per non perderle devono camminare come john wayne, .... beh ... "mi sembran tutti scemi" .... vedi .... sto invecchiando.

7 commenti:

lemoni ha detto...

Il mio adorato collega di anni 58 da buon romano, mentre passavamo accanto ad una ragazza che si accingeva accosciata a togliere la catena del motorino e mostrava mezzo culo di fuori ha esclamato:
"Ahò, pure se non lo vuoi vedè, te lo devi spizzà per forza!"
Probabilmente, e non è un segno dei nostri anni, stì stlisti esagerano un pochino...vita bassa ok non inguine alto!
Bacetti (vado a togliermi i peli dal coccige hai visto mai dovessimo incontrarci su qualche spiaggia italiana!)
Ciao
Gra

Chiara ha detto...

L'altro giorno sono andata a fare shopping con mia mamma, che ha la fortuna di entrare in jeans taglia 10-12 anni. Presa dall'entusiasmo, è entrata in camerino con 3 paia di jeans a 9 euro: si è dovuta arrendere e non prenderne neanche uno.
Perché OK che è ancora tonica e che le sue chiappe sono meglio di quelle di tante studentesse chiatte che vedo tutti i giorni (rigorosamente con mezzo panaro scoperto, quando si siedono). Però a 50 e passa anni una non può stare tutto il tempo a coprirsi il didietro!
E poi diciamolo, la Sloggi ascellare con i jeans a vita bassa non è proprio il massimo!

tartablu ha detto...

Ho comprato un paio di jeans ed un paio di pantaloni estivi a vita bassa... quindi 4 paia mutande x braghe a vita bassa, 2 paia calze per braghe a vita bassa. Magliette estive ed invernali x braghe a vita bassa. Per due paia di pantaloni ho dovuto rifare il guardaroba. Ma NON mostro le mie mutante con o senza farfallina.
Su questo sono una femmina vecchia maniera: le vuoi vedere? Convincimi che ne vale la pena!!!
Tartablu

Pacina ha detto...

ahahah
io ho anche i pantaloni del pigiama a vita bassa...


fastidiosissimi i pantaloni a vita alta...


ma non arrivo alla vita così bassa da mostrare il culo in giro a tutti :)

Maddalena ha detto...

Scusa, non posso resistere, questo argomento mi sta particolarmente a cuore! Il pantalone a vita bassa mi scopre LA RENA (=i reni, come diceva mia nonna) e il refolo che si insinua, soprattutto in scooter, è una tortura! Anche perchè, al pantalone a vita bassa spesso è associata la maglia a pancia alta e l'accoppiata rena gelata con pancetta scoperta è micidiale!!!
ciao maddalena

EleanorRigby ha detto...

"poi ci sono le stressate con braga bassa e magliettina corta che passano il tempo a tirar giù una e su l'altra.... che vita"

oh sì, quanta magia! e poi ci si lamenta del ma di schiena e del raffreddore. finirà mai l'essere umano di tentare di complicarsi la vita più dello stretto necessario?

lemoni ha detto...

Cheppalle Rosco...potresti per favore spremere la tua materia e scrivere qualcosa perchè non sopporto di vederti a fare un cacchio?
Uffaaaaaaa
=))*
Gra