11 gennaio 2007

il mondo alla rovescia

i primi di gennaio è arrivata la tata di scorta. eh si perchè la "titolare" ci ha fatto questo scherzetto qui.
si chiama Nancy.
ma perchè le equadoriane hanno sti nomi americani? Nancy, Norma, Elvis (il figlio), io mi aspettavo che si chiamassero Dolores, Sancho Panza ..... vabbè, saranno le telenovelas.

Comunque dicevo, oggi mia moglie mi ha pregato di insegnarle a stirare le camicie. "visto che poi te le metti tu".
Eh si, perchè il titolare della cattedra di "stiro" in casa sono io. Sono un fuoriclasse e, quel che più stupisce, mi piace farlo.

Allora Nancy, prima i polsini dal rovescio e senza schiacciarli a modi focaccia ma lasciandoli tondi senza piega, poi il colletto dal rovescio col vapore schiacciando molto, poi le maniche, ma attenta alle pieghine vicino al polsino, poi il dietro, poi le spalle e attenta alle pieghine del davanti dove si incontra con le spalle, ed infine il davanti, con l'apretto.
Le spiego e le faccio vedere, è già abbastanza brava, bastano le rifiniture.
Ah ... quando la mette sulla gruccia, chiuda solo il bottone in alto e pieghi bene il colletto che quando la camicia si raffredda tiene la piega che ha sulla gruccia.

Mi domando in silenzio: Nancy, cos'è quello sguardo? Cos'è quel sorrisino. Non ti sembro credibile come teacher? ti fa strano che un uomo ti insegni una cosa da donna?

Oh guarda che io sono un uomo/padre/marito del 2000, che pensa che bisogna finirla con ste cavolate dei lavori che li sanno fare solo le donne. Capisco il parto, l'allattamento, ma la spesa, la lavatrice, da mangiare, stirare ..... dai non raccontiamoci balle le possono fare tutti. ....... e anche le coccole, le pappe, i pannolini, la nanna, le favole .......

al tuo paese no, vero?. te lo leggo negli occhi. in quel sorrisino imbarazzato col quale mi ascolti educatamente.
tu stai pensando, "guarda questo qui che è uscito dall'ufficio per venire a insegnarmi a stirare" tu ti stai dicendo dietro i tuoi occhioni neri "ma in che mondo sono finita".
hai ragione Nancy, è un mondo alla rovescia.
le nostre mogli lavorano come noi, guadagnano più di noi, quindi se noi maschietti non ci diamo una svegliata ci ritroviamo le valigie sul ballatoio.
ed eccomi qui, con la cravatta, a insegnarti a sitrare e poco importa se non rientro nei tuoi canoni, nei tuoi stereotipi.

io, cara Nancy, gioco la mia partita, io faccio la mia parte, mi sono strutturato per avere il diritto di appartenenre a questa famiglia fatta di due uomini: uno che si chiama mamma (e c'ha le tette ..... per intenderci) e uno che si chiama papà (e c'ha il pisello)

tutti e due, poi, c'hanno le palle.

11 commenti:

tartablu ha detto...

ma nn è che c'hai un fratello minore sulla trentina....?
:-)

tartablu ha detto...

ma nn è che c'hai un fratello sulla trentina....? ovviamente non impegnato affettivamente ovvio
:-)

Anonimo ha detto...

Anche Mignolo stira meglio di me. Ha due fratelli, ma entrambi sono impegnati ;-)
Un saluto
Chiara

LaDistratta ha detto...

In casa Distratta, con lo stiro, siamo messi decisamente male! Nessuno dei due è un campione, con il risultato che le camicie sono bandite...W il sintetico!! ;-DDD
Per il resto cerchiamo di darci una mano a vicenda anche se ammetto di non essere una casalinga inside, anzi, sono una schiappa. Quindi, quando lui non mi aiuta, è ingiusto appellarmi all'evoluzione dei sessi e al cambiamento dei ruoli, perchè si tratta semplicemente di svogliatezza...per entrambi! :-P

lemoni ha detto...

Fichissima conclusione...e non credere a noi quella roba lì ingombrante in mezzo ci dà un fastidio pazzesco...è che a volte è proprio necessario averceli...i coglioni...per esempio, io ieri alla questura in mezzo a un centinaio di stranieri di ogni parte del globo che mi guardavano con odio perchè io sostenevo di voler avere solo una semplice informazione per il permesso della mia tata e loro mi dicevano di non provare a passargli avanti...mi sono fatta venire i baffi di mio padre per farmi rispettare...però ne è valsa la pena!
Che ce tocca fà pè campà...
Ciao
Gra

Anonimo ha detto...

Senti, la tua spiegazione su come si stirano le camicie è fenomenale. Dato che anche a casa mia le stira mio marito... ma io a volte mi sento un po' in colpa... allora farò tesoro del tuo spiegone. Non scherzo! Proprio ieri tentavo di stirarne almeno due o tre (visto che ce ne sono attualmente almeno sei che occhieggiano maligne dal cestone e il poveretto non è che ha sempre molto tempo...) e mi dicevo: chissà qual è il metodo "giusto". Qualcuno dovrebbe dirmelo. Prima i lati, o prima le maniche, o il colletto? boh! io so solo che il risultato quando sono io a stirarle è molto deprimente!
ossequi

Anonimo ha detto...

ciao Rosco, io leggo il tuo blog spesso e volentieri, ma credo sia la prima volta che lascio un commento.
E' che da single, questa spiegazione tecnica sulle camicie e' interessante.

Quindi, aldila' del significato del post, perche' non fai un post: "Stirare le camicie HOW-TO"...

io lo leggerei con interesse

ciao

PepeC.

ROSCO ha detto...

lo faro lo farò caro Pepe.

rosco

Anonimo ha detto...

;=)



PepeC.

Lupo 74 ha detto...

Caro Rosco,secondo me dovresti dare spiegazione su come si stirano i lenzuoli con gli angoli perchè oggi mi sono accorta che è necessario!
Bacio

Arabela ha detto...

Good words.