01 dicembre 2006

mi ami ancora?

non posso dire di averla odiata, quello mai. nemmeno di averla detestata, come potrei se la amo. direi solo che mi sono incazzato come una jena.

arriva Pippo, il mio migliore amico da Siena, non lo vedo da tanto. dopo averlo accompagnato a torino a ritirare mobili e a ritirare il diploma di laurea me lo riporto a genova per uscire a cena.
figli dai nonni, moglie a un corso di aggiornamento serale. perfetto.
coinvolgo anche Alessandro, altro caro amico e collega di mia moglie.
serata ideale, non troppa gente nel locale prescelto, però movimento.
aperitivo più cena.
argomenti toccati, gnocca, gnocca, gnocca, gnocca, barche, vacanze, gnocca del passato (romanzata), gnocca del presente (idealizzata), vacanze, gnocca presente nel locale (giovanissime e sfacciate), niente calcio (evviva), lavoro, ancora un po' di gnocca.

quando finisco il Corso passo a salutarvi dove sarete?
(oh belin..) al tal locale.
ma sempre lì?! allora non so se vengo.
commenti di noi tre. verrà verrà, figurati se non viene.... a dare una controllatina.

la conosciamo tutti bene, mia moglie, è un tesoro ma presidia il territorio con cognizione di causa. non a caso la chiamano Cannavaro (il miglior difensore del mondiale)

e infatti arriva, sorridente, simpatica, frizzante, come sempre, ...............
e gli argomenti cambiano, siamo mica scemi ..... non fosse altro per galanteria ..... però dopo mezz'oretta ..... (beh ora vai ...... lasciaci finire la serata ...... c'era quel racconto di quando Alessandro (uomo libero) si è fatto la sua paziente in studio, che era rimasto a metà, oppure il fanta racconto della fanta gnocca delle estati in sardegna, moltiplicata e romanzata nella nostra fanta memoria, che andava ancora sviscerato).

niente.
incollata lì come una suocera a parlare del più e del meno.
il mio volto diventa scuro ma non serve a niente. non la capisce.
anzi mi arriva anche un rimbrotto.
mavaf....

e così tutti a casa, col muso, io in macchina con Pippo a sfogare l'incazzatura e lui a dirmi .... guarda che lo fa perchè ti ama e ha piacere a stare con te ....
e io .... mavaf..... ci sono mille altre occasioni per stare con me ....
lo so lo so che è perchè mi mama lo so che è così, ma sono incazzato e mi sfogo .... forse urlo anche un po' e sparo anche due madonne, così arrivo a casa bello scarico, (gli amici servono anche a questo), riesco ad andare a dormire senza affrontare il discorso e litigare .... che non litighiamo mai e ci mancherebbe di farlo per una cazzata del genere.

sms stamattina
lei: mi ami ancora?
io: tendenzialmente....
lei: volevi dire pazzamente?
io: vedremo.

la amo ancora ma glielo dico fra un po'.

6 commenti:

Chiara ha detto...

Non litigate mai? Come fate? Da noi c'è baruffa anche per le cazzate... direi soprattutto per le cazzate ;-)
Un saluto
Chiara

lemoni ha detto...

Stefano invece pagherebbe per poter riavere la sua vecchia ragazza (cioè io sua giovane moglie) che lo tampinava peggio di Tom Ponzi...anche io lo amo ancora ma a volte è meglio tenerli un pò sul filo...dopo anni e pupi,you know, molto meglio far finta di niente.
ciao...passavo di qui...sai mi spiace per la tua moto...ma tuo figlio è fortissimo!
Gra

pm10 ha detto...

:)
grazie per avere demistificato quest'aria di favolesca perfezione

ROSCO ha detto...

hai ragione, avevo infatti la sensazione che si stesse cominciando a diffondere un'aria di buonismo stucchevole.

Anonimo ha detto...

Adesso ho capito perchè quella sera non eri un granchè, bhe peccato forse un pò in ritardo!
Io sto bene con te e con pippo che vediamo cosi poco ma se me avessi parlato......rimanevo lo stesso1
Bacio

Puff ha detto...

ma che c'entra che ti ama? se viene alla serata degli amici rompe e basta!