20 novembre 2006

mariti "scimmietta"

Il tuo la fa la spesa? Guarda il mio è già tanto se mette i calzini nella roba sporca. Il mio invece mi da una mano a sparecchiare e a fare la lavapiatti ….. ah e porta giù la spazzatura. Ma con i bimbi è meraviglioso, tutte le sere quando torna li fa giocare alla playstation per un’ora. Quando erano piccoli però niente. Aveva paura di romperli. …. Il mio invece li cambiava almeno una volta al giorno ma di notte nemmeno si svegliava quando urlavano. Se poi provava a dar loro la pappa, la trovavo sparsa per tutta la casa.
Ma cosa siamo scimmiette da circo? Valutati sulle nostre capacità a compiere peripezie domestiche?
Beh è l’ora di finirla con queste donne attanagliate dalla Sindrome del Parallelo Basso (tradotto: drammatizzazione del ruolo di madre) che hanno sentito in qualche discorso dal parrucchiere o letto su Mondo-mamma che è oggi possibile chiedere timidamente ad un uomo di dare il proprio piccolo apporto collaborativo al menage familiare (perché di quello spesso si tratta … un menaggio) e visti i primi deludenti risultati denigrano il loro compagno classificandolo tra i negati, belle contente di togliergli per sempre ogni ruolo casalingo riaffermando così la propria assoluta leadership di femmina di casa.

Ed è l’ora di finirla con questi padri scimmietta che hanno visto qualche film americano dove il figo di turno stirava le camicie ed hanno pure capito leggendo Donna Moderna che se non dai la netta impressione alla femmina di avere spiccate capacità domestiche la donna moderna, che si nasconde subdolamente tra le pieghe della personalità di tua moglie, potrebbe pensare di cacciarti di casa ….. che loro da sole ci sanno stare … e forse starebbero anche meglio.
Allora tutti a cacciare la spazzatura con lo scazzo, a sparecchiare male, ad alzarsi di notte smadonnando, a cambiare pannolini facendo “bleah”, a spargere pappa e cacca per tutta la casa come dei coglioni per poi essere ripagati alla cena successiva con uno squillante: “noooooooooo, ma davverooooooo, ho saputo che sai lavare il bucato colorato” starnazzato dalla più odiosa amica di tua moglie. E tutte le altre a farle il coro attonite “Amore hai sentito come è bravo ….. lui?! Non come te che non fai niente”.
E allora tutte a parlare tra loro dei difetti dei loro mariti e i mariti che si chiudono tra loro a parlare di calcio o di figa - ambedue gli argomenti trattati in via puramente teorica, soprattutto la figa, quella che non si è dimenticata il latte, e che è figa e basta, ad uso e consumo della loro rabbia contro le moglie rompicoglioni – emarginando rigorosamente me che sono una scimmietta brava che gli fa fare così brutta figura a loro scimmiette negate, e che ho l’aggravante di non avere neppure la moglie rompicoglioni.

6 commenti:

Laura ha detto...

Beh, sulla volontà maschile di collaborare e sulla scusa del non saper fare ci sarebbe da dire, e molto.
Quello che condivido assolutamente, però, è il fastidio per il teatrino!
Mio marito non fa molto ed io sono sicuramente un'egocentrica accentratrice rompicoglioni. Lo so, mi piace così e manco mi va di lavorare per cambiare!!!! Di sicuro però non metto in scena quelle pantomime collettive in cui le mogli diventano le mamme severe (ma segretamente compiaciute) che, con malcelato divertimento, sgridano i maritini birichini!!!
Ed è vero, è un gioco sociale DIFFUSISSIMO!!!! E mi imbarazza molto assistere a questi scambi perchè non so mai che dire.
Mi stupisco sempre quando viene messa in scena la banalità ormai smascherata, come dire "non ci sono più le mezze stagioni" o "Complimenti per la trasmissione". Sarà pure possibile pensarlo MA NON SI PUO' PIU' DIRE!!!! E così non si possono più recitare in pubblico Sandra e Raimondo de noantri!!!

Ciao

Laura

Giulia ha detto...

Forse oltre che di "mariti scimmietta" si dovrebbe anche parlare di "moglio robot"... C'è chi è capace di fare/gestire tutto da sola, oppure chi è accentratrice come Laura, ma c'è anche chi semplicemente fra lavoro-figli-casa non ci salta fuori e chiede aiuto al marito. Che se è una brava scimmietta come te non ci sono problemi, ma se non lo è (per lo meno non sempre) si diventa automaticamente mogli rompicoglioni. E siccome io non mi rassegno all'idea, mi viene naturale fare confronti fra scimmiette brave e meno brave, anche solo allo scopo di "spronare" la mia scimmietta. Sempre portando rispetto però!

LaDistratta ha detto...

Probabilmente per mio marito sono una moglie rompicoglioni perchè lo sprono spesso per avere il suo aiuto in casa anche se non abbiamo ancora figli (ma lavoriamo entrambi). Di sicuro però non mi lamento davanti agli altri anzi, a quelle che lo fanno replico che se il marito collabora poco è colpa loro. E' inutile continuare a piegargli i vestiti e poi lamentarsene in pubblico, personalmente preferisco starmene zitta e lasciare che si accumuli la montagna di maglie sulla sedia...se poi sono stroppiciate se le stira!

ROSCO ha detto...

il problema è doppio. quello estetico della lite in piazza e quello dei padri che non vivono la loro parte e le madri che vivono solo di quello. li trovo due eccessi che portano a cattive interpretazioni dei ruoli.

Anonimo ha detto...

just thought I'd let you know a place where you can make some nice extra cash secret shopping.
I made over $900 last month having fun!
http://www.degree-programs-online.info/makingcash.html

C. ha detto...

eccezionale davvero eccezionale che ridar, ancora non provato fra un po di anni ti dico hi hi hi