11 aprile 2006

la spintarella

I patti con mia moglie sono chiari: di notte ci si alza un po' per uno.
come in tutte le cose del menage familiare cioè casa-figli, nessuno si sottrae e non c'è bisogno di discutere. ci regoliamo con pochi cenni d'intesa.
per la notte esiste un sistema raffinatissimo che decide chi deve svegliarsi. se il giorno dopo ho una giornata pesante si alza lei, se ha avuto una giornata pessima mi alzo io, se sono in forma vado io, se abbiamo litigato va lei così ha ancora più ragione ... fetente ... se è tanto che non li vedo vado io per recuperare un po' di contatto di pelle, se si sente una mamma degenere perchè li ha trascurati per troppo lavoro va lei, rosa dai sensi di colpa.
potrei continuare per ore.
ma il bello è capire chi decide, chi elabora questa miriade di informazioni e le razionalizza in un ordine: vai tu.
nessuno.
ebbene si, facciamo tutto a istinto.
il piccolo piange, generalmente tutti e due lo sentiamo, e senza discussione il titolare del turno prende e va. non c'è discussione.
solo nei casi più dubbi è accettato un piccolo contraddittorio che si presenta sotto forma di spintarella. se il titolare del turno non si rende conto di essere in turnista, l'altro glielo ricorda con una spintarella, con l'anca, col piede, col gomito. una cosa quasi impercettibile. il "convocato" non ha diritto di replica.
nei casi dubbi il primo che sgomita la vince. punto e basta.
sia chiaro, salvi i diritti e i vantaggi da spendersi già il mattino seguente quando il piccolo produce la peggior cacca della giornata generalmente nel bel mezzo della colazione. chi ha sgomitato si fa l'aerosol di cacca.

tutto questo funziona a meraviglia. non ricordo in quattro anni una discussione.

ogni tanto però, con una certa ricorrenza e regolarità, tutto l'impianto crolla. la ferrea legge che impedisce di opporsi alla spintarella non viene rispettata.
la sovversiva è lei, mia moglie, che non solo fa la contro-spintarella, peccato mortale notturno, ma qualche volta la rafforza con argomentazioni verbali che costringono la mia corteccia cerebrale ad un'attività non prevista e non desiderata. (riesco a dare il biberon al piccolo rimanendo nella fase R.E.M. del sonno).
quando succede io incasso, mi alzo lo stesso senza discutere, ma metto un flag mentale da attivare al momento del risveglio.
urge la prova piedino alla quale seguirà il blister check. siamo in fase di allarme giallo.
ore otto, ci si sveglia, allungo un piede e come al solito lo metto nell'incavo del suo a mo' di rintanamento. è il nostro saluto. se non risponde con una carezza sempre di piede o peggio si allontana alludendo alla eccessiva lunghezza dell'unghia del mio alluce, siamo all'allarme arancione.
non resta che il blister check.
mi alzo fingo di riordinare i cuscini e aspetto il momento propizio per controllare il blister della pillola yasmin.
quante ne mancano? nessuna! è allarme rosso, mestruazioni in arrivo.
per i prossimi 5 giorni mia moglie - donna eccezionale - sarà una donna normale, non varrà più nessuna regola (chi l'ha detto che devo alzarmi io? alzati un po' tu per una volta! stanotte ti dico già che non mi alzo! se ogni tanto mi aiutassi! )
si comincia l'operazione marito presente ma invisibile, marito che sente ma non registra e non ricorda, marito che dà anche se non riceve, e guai a lui se gli scappa qualche sorrisino allusivo. troppo facile dare sempre la colpa alle mestruazioni.

4 commenti:

Valentina ha detto...

devo dire che c'è del talento qui. e di che pensare...

ROSCO ha detto...

grazie. peccato che non ci sia il link al tuo blog.
ti avrei letto volentieri.

Anonimo ha detto...

ahhahah, grande, questa la stampo e la mostro al mio Lui apppena torna dalla trasferta. la sua fortuna è che le sue trasferte ormai coincidono proprio coi "quei miei giorni", che da quando ho smesso la pillola qualche mese fà sono sempre peggio ogni mese che passa (devo decidermi a restare incinta, acc). cmq, per statistica contraria alla tua, a me la pillola Yasmine equilibrava di brutto l'effetto ormoni impazziti (e appena fatto il pupo la riprendo al volo). sempre un piacere leggerti. Giamaica

Valentina ha detto...

Son io, laVale, non compare l'url, accidenti....